Martedi, 21 novembre 2017 ore 09:09
WELLARD

AVVIO IN CHIAROSCURO PER L’ITALIA ALLA SEI GIORNI ENDURO

La Sei Giorni Enduro propone sempre sorprese, colpi di scena, gioie e dolori, sogni che svaniscono e che si possono sempre avverare. E’ stato così anche oggi per la prima giornata disputata su di un percorso di 275 km. con cinque prove speciali cronometrate. Gioie e dolori per l’Italia che se da una parte ha brillato alla grande nella Trofeo Junior piazzandosi seconda dietro ai campioni mondiali 2016 della Svezia, nel Trofeo Mondiale hanno visto compromesso il risultato finale concludendo in quattordicesima posizione.

Giacomo Redondi (Honda-RedMoto), purtroppo, ha rimediato una penalizzazione di 23 minuti per sostituire l’impianto del freno posteriore danneggiato contro una grossa roccia nella prima speciale.
Italia dunque sfortunata? Proprio così! Davvero un gran peccato! Ma è andata ancora peggio agli Stati Uniti, campioni del mondo 2016 in Spagna che hanno perso Thad Duvall (Husqvarna) costretto al ritiro per la frattura di un polso causa una caduta nella prima speciale a pochi chilometri dalla partenza.
Nel Trofeo Junior invece ottima prova dei nostri tre piloti in Maglia Azzurra, secondi all’arrivo trascinati da uno scatenato Davide Soreca (Honda-RedMoto-E1) che ha conteso fino all’ultimo la vittoria ai campioni in carica della Svezia insieme ai due compagni di squadra, Andrea Verona (TM-E1) e Matteo Cavallo (Beta-E3).
Da sottolineare la grande prova di Davide Guarneri (Honda-RedMoto-E1) vincitore di una speciale e sempre tra i migliori delle restanti quattro prove cronometrate.
Buoni tempi per tutti gli altri piloti in Maglia Azzurra compreso Redondi che dopo l’inconveniente ha concluso la giornata due volte dodicesimo in speciale e una ventiquattresimo.

Molto bene e bravissime le tre ragazze in Maglia Azzurra seste nella classifica del Trofeo Women.
Nella Classifica di Club le prime indicazioni ufficiose vedrebbero la squadra dell’Italia grande protagonista grazie alle ottime prove di Lorenzo Macoritto (Husqvarna-C2), Manuel Monni (TM-C3) e Emanuele Facchetti (TM-C3).

CLASSIFICHE UFFICIOSE DAY 1
Trofeo Mondiale
1. Francia; 2. Finlandia; 3. Australia; 4. Spagna; 5. Portogallo.
Trofeo Junior
1. Svezia; 2. Italia; 3. Francia; 4. USA; 5. Cile.
Classe E1
1. Tarroux (Fra-Sherco); 2. Guarneri (Ita-Honda-RedMoto); 3. Soreca (Ita-Honda-RedMoto); 17. Verona (Ita-TM);
Classe E2
1. Charlier (Fra-Husqvarna); 2. Milner (Aus-KTM); 3. Elowson (Swe-Husqvarna); 4. Salvini (Ita-Beta); 40. Redondi (Ita-Honda-RedMoto).
Classe E3
1. Nambotin (Fra-KTM); 2. Robert (USA-KTM); 3. Betriu (Spa-KTM); 5. Oldrati (Ita-Husqvarna); 10. Cavallo (Ita-Beta).

 

Isidoro Trapletti: GPenduro.com

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.